Corteo sul ponte Meier contro Sgarbi

Oltre un centinaio di persone hanno passeggiato oggi sul ponte Meier di Alessandria, accogliendo l'invito di 'Tessere le Identità. La diversità è un bene comune' (associazione Lgbtqi) in risposta alle provocazioni fatte in città da Vittorio Sgarbi. Il critico d'arte e candidato per Forza Italia, aveva bocciato il nuovo ponte sul Tanaro come "una cagata", in grado di indurre "un'alterazione sessuale agli ormoni normali", di "invertire il cervello" e di "farti diventare finocchio". "Siamo qui anche per tutte quelle persone che, ancora oggi - spiega Stefania Cartasegna, presidente di Tessere le identità -, continuano ad abbassare la testa, incassando i sorrisi di chi crede che le parole come frocio, culatone, ricchione, ciccione, storpio, negro siano leggere. La cultura del rispetto utilizza strade molto differenti per diffondersi e siamo certi che Alessandria non abbia bisogno di professori omofobi e misogeni per raccontare la storia di un ponte".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Godiasco Salice Terme

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...